avatar
di stagione

10 cose da fare con le patate

patate Franci

Al forno, fritte, stufate, lessate, al vapore o sotto cenere, le patate, tuberi zuccherini che addolciscono la vita, si cucinano in mille modi. E, cosa che ignoravo prima di documentarmi per scrivere questo post, in Italia ne esitono decine di varietà. Solo per nominarne alcune: la patata quarantina bianca, dal sapore eccellente e dunque onnipresente nelle cucine dei ristoranti, la patata bianca del Melo (Toscana), rotonda e leggermente schiacciata, la patata cannellina nera del Tigullio, dal sapore spiccato e i germogli quasi neri, la patata dell’Alto viterbese, a pasta gialla, la patata della Sila, allungata e rotondeggiante con la buccia quasi rossa, la patata del Montello (Veneto), grossa e adatta a gnocchi e purè. E pensare che di solito, nei negozi di verdure, se ne trovano solo due tipi, quelle a pasta gialla, ideali da friggere, e quelle novelle, che invece saltiamo. Giunta in Europa dalle Americhe con il primo viaggio di Cristoforo Colombo, la patata si è acclimatata molto bene specie nell’Italia del nord e in Toscana. E ora date un’occhiata a 10 cose insolite e più classiche da fare con le patate.

SFIZI

Patate viola, calamari e gamberi [Rossa di sera]
Mini cappuccino con patate viola e spuma di gorgonzola [Erborina]
Patate farcite con i funghi [Una finestra di fronte]

PASTA

Gnocchi, patate e bellle topolone [Moglie da una vita]
Gnocchi di castagne con pesto di radicchio [Lo scief Scientifico]

CARNE

Carré d’agnello alla salvia e pinoli, patate arrosto piccanti [Un dejeuner de soleil]
Spezzatino di vitello, salsiccia e patate [Scorza d'arancia]
Chiocciole di tacchino con patate a ventaglio [Cucina I love you]

PESCE

Branzino vs Crocchette di patate [Basilico&Pinoli]

DOLCI

Chifel per Pamirilla [Io porto il dolce]

(Crediti | Link: Putigliano, Wikipedia, Tuscia Viterbese, Marcadoc, immagine: Serious Eats)

5 commenti a 10 cose da fare con le patate

  1. Pingback: Spigoloso | Il meglio della settimana | Spigoloso

    • carissima Barbara,
      sono spiacente di informarti che il post relativo alla ricetta da te linkata è stato rimosso. Il post in questione non era firmato da me, si trattava di un’amichevole scambio con un’altra blogger, avvenuto tempo fa. Purtroppo con questa blogger è cessata ogni relazione amichevole. Io avevo mantenuto il post attivo ma visto che lei ha eliminato il mio dal suo blog, insieme ad ogni traccie di me, ho ritenuto meglio fare altrettanto. Inoltre, a parte la storia poco edificante di cui sopra, è imbarazzante per me pensare che persone che non mi conoscono entrino nel mio blog clikkando su un link per poi trovarsi a leggere qualcosa non scritto da me e che non mi rappresenta. Per di più, poichè i link a quello che avevo scritto io sono stati inattivati, tutto il senso dell’operazione risulta incomprensibile. Non un bel biglietto da visita per me, non credi?
      Mi spiace per tutto questo. Temo di non avere altre ricette con le patate!!!

  2. ciao
    per caso sono atterata in questo blog ….ma le patate viola , le vitelotte ,le coltivo da alcuni anni in mdo biologico , senza concimi ecc … qualcuno è interessato all’acquisto ?, ovviamente in piccole quantità

    g.mal2011@libero.it

  3. Pingback: Bagna caoda: la ricetta originale | Spigoloso

Lascia un commento

1. Ospite
Commenta subito
2. Iscritto a Facebook o Twitter
Commenta con il tuo profilo social
accedi
3. Iscritto a spigoloso