avatar

Fare il sushi vegetariano e scoprire che potete farlo anche voi

Accidenti, non credevo che mi sarei divertita tanto. Sulle prime ero nervosa, sapete, la tipica ansia da prestazione, ma dopo il primo rotolino mi sono rilassata e ho giocato per un pezzo. Questo è un sushi vegetariano ma hey, io amo il pesce, la prossima volta sarà sushi e sashimi solo di pesce, promesso.

Partirei dalla cottura del riso. Anzitutto va reperito quello adatto al sushi, che ormai si trova nelle salumerie specializzate e in molti supermercati. Poi, sciacquati bene i chicchi sotto l’acqua corrente, si strofinano tra di loro prendendoli a manciate con le mani. Volendo fare le cose ammodino si può dare un’occhiata a questa pentola elettrica, ideata per la cottura del riso pilaf. Dopo aver messo le giuste quantità di riso e acqua e acceso il fornello, la pentola segnala quando la cottura è completata. Notevole, no?


Una volta cotto il riso e riposto in una ciotola di legno, ho cominciato a soffiarlo, cioè, l’ho raffreddato agitando un ventaglio, e ho aggiunto un mix di aceto di riso, zucchero e sale. Si tratta di un aceto di riso piuttosto semplice da reperire.


Quando il riso è diventato tiepido, l’ho riposto in una ciotola di legno coprendolo con un panno di lino umido.

La preparazione del sushi è un rito, per rispettarlo dobbiamo avere a disposizione alcuni attrezzi indispensabili, e altri che possiamo sostituire con i nostri. Indispensabile è la “Makisu”, stuoietta di bambù per avvolgere gli involtini. Serve anche un buon coltello che ci consenta tagli perfetti, lama di ceramica o d’acciaio non importa, ma che sia molto affilata. La ciotola di legno dove si raffredda il riso dopo averlo cotto, che a me è stata prestata, si può sostituire con un recipiente di coccio. Stessa cosa per il ventaglio, “l’uchiwa” non è indispensabile, possiamo arrangiargi con qualsiasi cosa faccia vento.


Gli ingredienti sono tanti, dipende da che tipo di sushi vogliamo fare, direi che per cominciare basteranno:

Riso. Si trova anche l’originale giapponese.
Alga Nori, per confezionare gli involtini.
Wasabi, è un tipo di rafano dal colore verde indispensabile per ogni tipo di sushi.
Seasoning per sushi, il preparato per aromatizzare il riso.
Salsa di soia.
Formaggio spalmabile tipo Filadelphia (classico e alle erbe)
Asparagi cotti a vapore
Frittata di due uova con parmigiano
Avocado
Cantalupo nano
Erbe aromatiche.

- Ho fasciato la stuoia con una pellicola trasparente che ho ricoperto con l’alga. Su questa, ho steso il riso pressandolo un po’ e lasciando un margine vuoto.


- Ho fatto uno strato con la frittata e due asparagi disposti nel senso della lunghezza. Poi ho arrotolato l’alga, dandole forma con una certa pressione, dando forma al cilindro con l’aiuto della stuoia.

- Ho tagliato il cilindro al centro dividendolo in due parti, da ogni parte ho ricavato altri tre “Makizushi” (rotolini).


La fantasia non ha limiti, potete procedere come preferite, con i formaggi, con la frutta, creando abbinamenti personalizzati. I “Temaki”, coni ripieni di riso e ingredienti vari, sono di semplice preparazione.


Alla fine mi sono divertita e il risultato mi ha dato una certa soddisfazione. Un ringraziamento speciale a Gabriella, senza la cui attrezzatura il mio sushi non avrebbe preso forma. Grazie anche alle amiche che avendo vissuto molti anni in Giappone, mi hanno dato delle preziose informazioni.

6 commenti a Fare il sushi vegetariano e scoprire che potete farlo anche voi

  1. Davvero complimenti Cristina.Per essere la prima volta,devo dire che ha una bella facci questo sushi senza pesce!Io che non vado troppo daccordo con il crudo li trovo fantasrici.

  2. Brava! Mi sono cimentato una volta ed è stato un disastro. Non ho lavato il riso e quindi è uscita una poltiglia.
    Per il wasabi.. la prima volta è stato uno shock.Poi ho iniziato a giocare con i commensali a “..vediamo quanto riesci a mangiarne tutto in una volta??..”
    Ora ne assumo quantità modiche e non ho intenzione di smettere.
    ;-)

  3. Pingback: Cucino (solo) per gli ospiti » Sushi senza pesce.

Lascia un commento

1. Ospite
Commenta subito
2. Iscritto a Facebook o Twitter
Commenta con il tuo profilo social
accedi
3. Iscritto a spigoloso