avatar

Cucina Cristina | La catena di montaggio della mozzarella in carrozza

Per quanto le occasioni per friggere si vadano rarefacendo, una condizione non negoziabile a casa mia è fare la mozzarella in carrozza almeno una volta al mese. Scoprite come nel nuovo episodio di “Cucina Cristina”, la video-serie di Spigoloso, santo patrono di tutti i cucinieri.

9 commenti a Cucina Cristina | La catena di montaggio della mozzarella in carrozza

    • Ciao Gina, il latte serve per far aderire meglio la farina al pane che a sua volta farà aderire meglio l’uovo, si tratta di pane raffermo che non ha perso umidità.
      Se proprio non ti piace il latte salta questo passaggio, ma ti assicuro che se si tratta di una questione di gusto, il latte non si avverte minimamente.
      Ciao :-)

  1. Ciao,

    e pensare che a Venezia è/era un must da “ombre” preparato con due fette di pane da tramezzini al latte a mo di panzerotto nelle versioni con acciuga o pros. cotto ma dubito venisse l’utilizzato il fior di latte e nella norma delle spontex intrise di non si sa quale grasso.. che bei ricordi ;-)

    ora proverò con piacere l’originale

    saluti

  2. mi sono sempre domandata come si facesse a reggere la mozzarella (fiordilatte) al pane… adesso è tutto chiaro!!! complimenti…. una frittura dall’aspetto molto molto invitante…

  3. Ciao Cristina,in un ristorante ho ritrovato la mozzarella in carrozza tagliata in tanti tocchetti piccolini a forma di spiedino.Un’idea carina per portare a tavola questo piatto.

  4. Ciao, ci terrei a precisare che questa è la ricetta del panzerotto, non della mozzarella in carrozza: la mozzarella in carroza si fa con la mozzarella di bufala campana, si aggiunge pepe sale e basilico tritato finemente all’uovo e al latte, tutto sbattuto nella ciotola. Poi vi si immerge sia le fette di mozzarella sia il pane, ma la mozzarella non va chiusa tra 2 fette di pane, bensì va adagiata su una sola fetta facendo friggere prima la parte della mozzarella, poi la parte del pane.

Lascia un commento

1. Ospite
Commenta subito
2. Iscritto a Facebook o Twitter
Commenta con il tuo profilo social
accedi
3. Iscritto a spigoloso